Un’altra multinazionale lascia l’Italia: è la volta di Fujitsu

Fujitsu lascia l’Italia, resterà invece in Francia, Germania, Spagna e Portogallo.

0

Fujitsu lascia l’Italia, resterà invece in Francia, Germania, Spagna e Portogallo. La multinazionale giapponese ha deciso di non puntare più sul nostro Paese, così come su Repubblica Ceca e Grecia.

Come riporta Il Corriere della Sera Economia: “L’Italia resta pur sempre la seconda manifattura d’Europa e le nostre imprese hanno bisogno di digitalizzare i loro processi. Ma il gruppo di Tokyo esprime con i fatti la mancanza di fiducia nel nostro mercato”. La riorganizzazione mira a far crescere il margine di profitto dall’attuale 5% al 10% entro il 2022.

Secondo quanto dichiarato da Fujitsu: “Il 4 marzo abbiamo annunciato che concentreremo le nostre risorse dirette nei mercati che più supportano la nostra idea di crescita basata sui servizi ad alta tecnologia” – “Il nostro piano avrà un impatto su entrambe le sedi. Siamo comunque interessati a mitigare l’impatto sociale di questo cambiamento attraverso il dialogo con i sindacati e le autorità competenti».