The We Company: un’altra “Big” IPO a WallStreet

La We Company, meglio nota come WeWork, in un comunicato stampa lunedì ha presentato una richiesta confidenziale per una IPO.

0
we work company

The We Company, meglio nota come WeWork, in un comunicato stampa lunedì ha presentato una richiesta confidenziale per una IPO.

La società non ha rivelato ancora informazioni finanziarie nel deposito. Tuttavia, in una presentazione condivisa con CNBC a marzo, The We Company [qui il sito] ha dichiarato una perdita netta di $ 1,9 miliardi su $ 1,8 miliardi di entrate nel 2018 e una perdita netta di $ 933 milioni su $ 886 milioni di entrate nel 2017.

Il modello di business di WeWork continua a fare affidamento su ingenti finanziamenti da parte di investitori privati. Ad esempio SoftBank, che ha investito oltre $ 10 miliardi nella società, compresi $ 2 miliardi quest’anno. WeWork focalizza il denaro nel settore immobiliare e più precisamente in alcuni dei mercati più costosi. L’obiettivo successivo di profitto è rivolto nel tempo attraverso le aziende e gli individui che pagano l’affitto o l’iscrizione.

The We Company si unisce ad una crescente classe di aziende tecnologiche che dichiarano di diventare pubbliche. Lyft, Pinterest, Zoom e PagerDuty sono già diventati pubblici quest’anno e Uber e Slack si stanno preparando per le proprie IPO. Il deposito riservato di We Company è una dichiarazione di registrazione di bozza modificata, secondo il comunicato.

La società ha inizialmente depositato un progetto S-1 in via confidenziale a dicembre, attraverso una nota del co-fondatore dell’azienda Adam Neumann. L’azienda è stata rinominata “WeWork” all’inizio di quest’anno al fine di comprendere l’estensione dei suoi piani. WeWork comprende ora il business dello spazio di co-working con il quale l’azienda ha iniziato. Inoltre le altre unità aziendali di We Company comprendono WeLive, che offre offerte residenziali flessibili e WeGrow, la sua unità di formazione.