Tesla prevede di espandere la produzione a Shanghai

La casa automobilistica statunitense, ha iniziato a consegnare berline elettriche Model 3 dalla sua fabbrica di Shanghai a dicembre

0
tesla tower

Tesla Inc prevede di aumentare la propria capacità produttiva per alcuni pezzi di ricambio per auto nella sua fabbrica in Cina. Secondo un documento governativo trapelato da Reuters, la società spinge per spostare la propria catena di approvvigionamento nel più grande mercato automobilistico del mondo.

La casa automobilistica statunitense, che ha iniziato a consegnare berline elettriche Model 3 dalla sua fabbrica di Shanghai a dicembre, ha in programma di aggiungere linee per produrre più pacchi batteria, motori elettrici e controller di motori, secondo il documento presentato da Tesla al governo di Shanghai.

Tesla, che alla fine di dicembre utilizzava circa il 70% di parti importate per le auto prodotte in Cina, non ha risposto immediatamente alla richiesta di commenti di Reuters.

Ma secondo il documento, Tesla vuole quasi raddoppiare la sua capacità di costruzione annuale di tubi di raffreddamento, una parte fondamentale nel sistema di gestione del calore di un’auto. A 260.000 serie all’anno da 150.000. Non ha fornito dettagli sulla capacità per altre parti.

→ Consulta in tempo reale l’attuale quotazione del titolo TESLA Clicca Qui

La linea di produzione pianificata non includerà la produzione di batterie a celle. Ma impacchetterà batterie di provenienza esterna presso lo stabilimento, afferma il documento. Tesla ha già affermato di voler localizzare l’intera catena di approvvigionamento in Cina entro la fine di quest’anno.

La società sta inoltre costruendo una linea aggiuntiva per accelerare la produzione di auto a Shanghai, secondo i documenti di costruzione visti da Reuters. La fabbrica di Shanghai è la chiave della strategia di crescita di Tesla. Lì mira a produrre 150.000 berline Model 3 e successivamente aumentare la produzione a 250.000 all’anno, incluso il Modello Y.

La società mira a consegnare oltre 500.000 veicoli a livello globale entro la fine del 2020.

I piani di produzione e consegna di Tesla a Shanghai, tuttavia, sono stati interrotti dal focolaio del coronavirus, che ha ucciso oltre 3.100 persone nell’economia n. 2 del mondo. Le vendite al dettaglio di autovetture in Cina sono crollate dell’80% a febbraio a causa dell’epidemia, mostrano i dati del settore.