Tesla, Elon Musk la spara grossa

La risposta del capo di Tesla è stata: "Sì, ma non l'ho fatto trapelare al NYT. Devono averlo ottenuto tramite amici di amici".

0

Elon Musk ha accusato il co-fondatore di Microsoft Bill Gates di aver messo pressione sulle azioni Tesla.
In un tweet di venerdì, il CEO di Tesla ha ammesso di aver chiesto a Gates se stesse vendendo allo scoperto azioni della casa automobilistica elettrica.

Vedi anche: Cina-USA, siamo di fronte ad un momento cruciale

“Ho sentito da più persone al TED che Gates aveva ancora mezzo miliardo di short contro Tesla, motivo per cui gliel’ho chiesto, quindi non è esattamente top secret”, ha detto Musk nel tweet. Stava rispondendo alla domanda di un utente di Twitter sul fatto che uno screenshot di una presunta conversazione di testo tra i due miliardari fosse reale.

La risposta del capo di Tesla è stata: “Sì, ma non l’ho fatto trapelare al NYT. Devono averlo ottenuto tramite amici di amici”.
Nel testo, che non ha potuto essere verificato in modo indipendente, Musk ha chiesto a Gates: “Hai ancora una posizione corta di mezzo miliardo di dollari contro Tesla?”
Al che Gates ha risposto: “Mi dispiace dire che non l’ho chiuso. Vorrei discutere le possibilità di filantropia”.
Musk ha replicato: “Scusa, non posso prendere sul serio la tua filantropia sul cambiamento climatico quando hai una posizione corta enorme contro Tesla, la società che fa di più per risolvere il cambiamento climatico”.

Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti al nostro canale Telegram gratuito: clicca qui