Pioggia di “Dividendi” a Piazza Affari

Si apre a breve una stagione importante a Piazza Affari. Molte società avviano lo stacco di dividendi molto interessanti. Scopriamoli insieme.

0
Piazza Affari, Milano

Con la stagione primaverile inizia una stagione interessante per tutti gli azionisti. Infatti nelle prossime settimane, le società quotate distribuiranno dividendi per un ammontare complessivo di 26miliardi di euro.

Le cedole alte proposte in questo 2019, superano di gran lunga il rendimento dei Titoli di Stato del bel paese. Secondo quanto riportato l’ufficio studi Websim, di proprietà del broker Intermonte, l’intero ammontare dei dividendi vale circa il 4.2% dell’intera capitalizzazione della Borsa di Milano. Facendo un confronto con il rendimento dei Btp a dieci anni, attualmente al 2.5%, appare evidente quanto le “azioni” siano in vantaggio, dal punto di vista remunerativo, su chi cerca il tipico prodotto di investimento a lungo termine. Ancor più ampio il divario tra un Bot a 12 e i dividendi di Piazza Affari.

Classifica

A guidare la classifica dei dividendi più ricchi di Piazza Affari, troviamo FCA con una cedola pari a 0.65€/azione, equivalente ad 4.9% rispetto alla quotazione attuale. Ma è la cedola straordinaria il focus principale: Websim infatti ipotizza 1.9€/azione come bonus derivante dalla vendita di Magneti Marelli (6.2mld di euro incassati per FCA). Sommando il tutto si ottiene un rendimento pari al 14.2%. È vero, il dividendo era assente da quasi 10anni, ma il ritorno è in grande stile.

Al secondo posto si piazza Azimut, con una cedola di 1.5€/azione, pari a circa il 10% dell’attuale quotazione societaria. Al terzo posto si colloca Ascopiave, l’utility veneta distribuirà un dividendo pari al 9.5% [0.335€/azione].

Nel settore bancario, spicca Intesa S. Paolo con una cedola pari a 0.197€/azione, corrispondente ad 9.1%.

Chiude la top five, Dea Capital: la società di investimenti distribuirà 0.115€/azione, pari all’8.2%.

Non ci dimentichiamo che molte di queste società pagheranno il dividendo in più trance.