OCSE: lo shock economico da coronavirus durerà molto tempo

il Segretario dell'OCSE Genrale Angel Gurria, ha detto che lo sforzo di ricostruire l'economia globale, sarà di "dimensioni enormi".

0
ocse coronavirus

La ricaduta economica causata dal coronavirus si farà sentire ben oltre l’impatto immediato del virus, lo ha detto il segretario generale dell’OCSE, Angel Gurria.

“Quello che abbiamo adesso è un effetto economico che, molto chiaramente, si prolungherà oltre il periodo della pandemia. Speriamo di sbarazzarci della pandemia nei prossimi due o tre mesi. Poi la domanda sarà quanti disoccupati ci saranno, quante piccole e medie imprese si troveranno in una situazione molto, molto grave. La vita e l’attività economica non saranno normalizzate presto. Avremo l’impatto di questa crisi per molto tempo a venire”.

Gurria ha detto che lo sforzo di ricostruire l’economia globale, sarà di “dimensioni enormi”. Finora, oltre 349.000 persone in tutto il mondo hanno contratto il virus e oltre 15.000 persone sono morte. Ultimi dati raccolti dalla Johns Hopkins University. L’OCSE, che ha 36 paesi membri e mira a stimolare il progresso economico e il commercio mondiale, all’inizio di questo mese aveva previsto un focolaio “intenso” di coronavirus avrebbe potuto indebolire la crescita globale all’1,5% nel 2020.

Quella previsione adesso sembra essere stata molto ottimista, dati i blocchi a livello nazionale visti in tutto il mondo. Scuole e quasi tutte le imprese chiuse senza un termine dichiarato.

La disoccupazione statunitense potrebbe raggiungere il 30%

Molti governi europei hanno annunciato pacchetti di aiuti per sostenere le imprese e scoraggiarle i licenziamenti dei lavoratori durante la crisi. Nel Regno Unito, ad esempio, il governo ha fatto un passo senza precedenti per garantire il pagamento fino all’80% dei salari dei lavoratori se mantenuti dai loro datori di lavoro.

Il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard, ha avvertito ieri che l’economia statunitense potrebbe subire un colpo da $ 2,5 trilioni. E che la disoccupazione potrebbe schizzare fino al 30% negli durante l’epidemia.

I suoi commenti sono arrivati proprio mentre Washington è divisa sugli aiuti economici per combattere il virus. I democratici hanno avvertito che la misura non ha fatto abbastanza per aiutare i lavoratori e troppo per salvare le aziende.

Gli Stati Uniti hanno il terzo più grande focolaio di coronavirus dopo Cina e Italia

Il direttore del Consiglio economico nazionale Larry Kudlow aveva detto sabato, che un pacchetto di stimolo economico per combattere il virus ammonterà a oltre 2 trilioni di dollari, rilevando che sarà pari a circa il 10% della produzione economica USA. La scorsa settimana, il presidente Donald Trump aveva firmato un disegno di legge da $ 100 miliardi che ha ampliato il congedo retribuito.

Inoltre, il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha dichiarato domenica che i programmi di finanziamento per stimolare l’economia potrebbero valere 4 trilioni di dollari, rilevando che questi sforzi includeranno il coordinamento con la Federal Reserve per fornire alle imprese la liquidità necessaria.

Il Gurria dell’OCSE ha affermato che il pacchetto di stimolo, a seconda di come è stato assegnato, dovrebbe dare “sollievo a una serie di settori”, ma è rimasto da vedere se le misure avrebbero sostenuto i disoccupati o ulteriore liquidità per i mercati finanziari.