Minute della FED: nessuna azione prevista sui tassi

La Federal Reserve rimane fermamente impegnata in una posizione "paziente", dicendo che i tassi probabilmente rimarranno invariati anche nel futuro.

0
fed fomc minute

La Federal Reserve [ FED ] rimane fermamente impegnata in una posizione “paziente”, dicendo che i tassi probabilmente rimarranno invariati anche nel futuro.

I verbali della riunione del comitato federale del 1-2 maggio hanno anche mostrato come i membri hanno alzato le proprie aspettative sulla crescita economica per l’intero anno. Hanno sottolineato inoltre, che le precedenti preoccupazioni riguardo a un rallentamento si sono attenuate. Nonostante l’ottimismo generale, il comitato ha mantenuto la linea sui tassi di interesse, citando principalmente una mancanza di pressioni inflazionistiche. Pressioni che consentirebbero alla banca centrale di compiere ulteriori mosse.

“I membri osservarono un approccio paziente, per determinare gli aggiustamenti futuri per i tassi federali. Tale approccio rimane probabilmente ancora appropriato, specialmente in un contesto di moderata crescita economica e pressioni inflazionistiche ridotte. Questo anche se le condizioni economiche e finanziarie globali continuassero a migliorare. “

Negli ultimi incontri, i membri hanno espresso preoccupazione per il rallentamento della crescita globale, i disordinati negoziati sulla Brexit e l’impasse commerciale tra Cina e Stati Uniti. Tuttavia, i verbali più recenti hanno mostrato un tono più ottimista. “Un numero di partecipanti ha osservato che alcuni dei rischi e delle incertezze che avevano circondato le loro prospettive all’inizio dell’anno sono stati moderati. Inclusi quelli relativi alle prospettive economiche globali, alla Brexit e ai negoziati commerciali”.

L’incontro si è concluso tre giorni prima che il presidente Donald Trump intensificasse la guerra commerciale con la Cina accusando Pechino di aver rinnegato un accordo.

Fed “comoda” 

Dopo aver inizialmente indicato che nel 2019 erano previsti due rialzi dei tassi, i funzionari della Fed all’inizio di quest’anno, ora non prevedono alcuna mossa in questa direzione.

I mercati stanno valutando almeno un taglio prima della fine dell’anno. Inoltre, il presidente Donald Trump ha spinto la Fed a ridurre i tassi, dicendo che sarebbe necessario un taglio di un intero punto percentuale.
Le pressioni dalla guerra commerciale USA-Cina, hanno raccolto solo una breve menzione come parte di una serie di minacce potenzialmente significative “negative” per la crescita. Minacce in gran parte mitigate dal forte mercato del lavoro, che ha ottimizzato il sentiment dei consumatori.

“I partecipanti hanno continuato a vedere un’espansione sostenuta dell’attività economica, con forti condizioni del mercato del lavoro, e l’inflazione vicino all’obiettivo simmetrico del  Comitato del 2%”.

C’era anche qualche spinta per tassi più alti. “Alcuni” membri affermano, che se l’economia continuasse a progredire, la Fed avrebbe bisogno di “stabilizzare” la sua politica per tenere sotto controllo l’inflazione. Tuttavia, altri si sono preoccupati delle aspettative di inflazione più basse, che hanno mostrato meno tensioni sul mercato del lavoro di quanto potrebbe indicare il tasso di disoccupazione del 3,6%. Il presidente Jerome Powell ha considerato le pressioni dei prezzi più basse come “transitorie” ed il verbale ha indicato che i suoi colleghi funzionari sono d’accordo.

I fattori transitori per una bassa inflazione

I funzionari si aspettano che il rallentamento della spesa per l’edilizia nel primo trimestre sia “temporaneo”, dato che la fiducia dei consumatori ha recentemente assunto un solido slancio.

La Fed detiene il suo tasso di interesse overnight sui tassi di riferimento in un intervallo di riferimento dal 2,25% al ​​2,5%. Il tasso era passato alla fine del range prima della riunione. Ciò a sua volta, ha spinto il comitato a ridurre l’interesse che paga sulle riserve bancarie,  al 2,35%. Da allora, il tasso sui fondi è sceso più in basso, ma rimane comunque vicino all’estremità superiore dell’intervallo.

I membri hanno anche discusso la composizione del bilancio della Fed $ 4 trilioni di dollari. In primo luogo sulla durata delle obbligazioni che detiene. Il comitato si sta muovendo verso la riduzione della durata, ma i membri hanno detto di avere tempo prima di prendere qualsiasi impegno.

I verbali hanno rilevato che un portafoglio a durata più breve potrebbe mantenere il tasso dei fondi più basso e dare alla Fed meno manovrabilità quando si verifica la prossima crisi.