L’indice S&P 500 aggiorna il nuovo record storico in intraday

L'indice SP500 in intraday oggi aggiorna i nuovi record storici battendo sopra area 2945 punti

0
Indice S&P 500, nuovi record storici
In scia agli ultimi dati macroeconomici Usa l’indice americano S&P 500 è salito dello 0,22%, ovvero di 6,4 punti, colpendo il nuovo record storico in intraday in area 2945 punti.
 
L’indice, anticipa i risultati trimestrali di Alphabet (GOOG, GOOGL) attesa dopo la chiusura del mercato.
 
I risultati delle prime trimestrali Usa hanno mostrato utili più forti del previsto – che uniti ad una lettura positiva del PIL del primo trimestre – hanno spinto il Nasdaq a chiudere la sessione di venerdì su nuovi massimi da record.
 

Le parole di J.  Golub, chief equity strategist di Credit Suisse

Le società che comprendono più 50% della capitalizzazione di mercato dell’ S&P 500 hanno riportato utili sopra le aspettative del 6,6% ed il 77% delle società ha sovra performato le stime degli analisti. Queste cifre si confrontano con il 5,4% e il 71% negli ultimi tre anni, ha aggiunto.
 
 
Dobbiamo ricordare che i rapporti che ci indicano lo stato dell’economia degli Stati Uniti sono al centro dell’attenzione questa settimana, con la Federal Reserve che pubblica la sua ultima dichiarazione di politica politica mercoledì.
I partecipanti al mercato sono sintonizzati sulla dichiarazione di politica del Federal Open Market Committee Mercoledì per valutare le risposte dei membri ai dati recenti sull’economia domestica, che è cresciuta di un 3,2% molto più veloce del previsto nel primo trimestre. Tuttavia, i dati hanno indicato che l’inflazione è tornata sotto l’obiettivo del 2% dei banchieri, nonostante i tassi di disoccupazione si mantengano bassi.
Lunedì mattina, lo strumento FedWatch monitorato da CME Group ha mostrato i prezzi dei mercati con una probabilità del 98% che la Fed lascerà i tassi invariati alla fascia attuale compresa tra il 2,25% e il 2,5%. Ha mostrato anche una probabilità del 2% che le banche centrali avrebbero tagliato i tassi di 25 punti base.
Il rendimento del Tesoro a 10 anni e il dollaro USA sono rimasti pressoché invariati prima della decisione di politica monetaria della Fed. Il rendimento del Treasury a 10 anni è salito di meno di 1 punto base al 2,511%, mentre l’indice del dollaro ha tenuto leggermente sopra 98.
→ Consulta in tempo reale l’attuale quotazione dell’indice S&P 500Clicca Qui