La nuova rivelazione shock di Elon Musk sui mercati

Elon Musk, noto per la sua schiettezza su Twitter, ha previsto la prossima recessione in un tweet giovedì 30 dicembre.

0

Elon Musk, l’uomo più ricco del mondo e proprietario di aziende come Tesla e SpaceX, ha previsto un’altra recessione, nonostante le persone si stanno ancora riprendendo dagli effetti della pandemia di Corona sull’economia globale.

Vedi anche: Un segnale che anticipa le crisi. Alert dal mercato del lavoro…

Elon Musk, noto per la sua schiettezza su Twitter, ha previsto la prossima recessione in un tweet giovedì 30 dicembre. Uno dei suoi tweet ha il potere di cambiare le sorti di qualsiasi azienda.

Infatti, un giornalista americano di nome Christopher Mimes ha pubblicato oggi un elenco di 936 startup, valutate oltre 1 miliardo di dollari, ora chiamate Unicorn.

“Questa è una lista di 936 startup con un valore di oltre $ 1 miliardo oggi”, ha detto Christopher in un tweet. Christopher ha anche posto una domanda: “Quante di queste aziende ci saranno tra cinque anni o quante altre arriveranno? Cosa pensi?”

Elon Musk ha reagito dopo aver visto il tweet di Christopher. “Se impariamo le lezioni della storia, molte di queste aziende non sopravviveranno alla prossima recessione. Ciò significa che chiuderanno”, ha detto Musk.

Quando Musk ha menzionato la recessione in risposta a questa domanda, un utente di nome Jack, in risposta al tweet di Musk, gli ha chiesto: “Cosa ne pensi, quando arriverà la prossima recessione?”

In risposta a questa domanda, Musk ha predetto una recessione. “Prevedere molti problemi legati all’economia, come l’inflazione, è un compito molto impegnativo. Anche se penso che sarà entro la fine del 2022 o anche troppo tardi, entro il 2023, la recessione arriverà sicuramente”, ha detto Musk.

Dopo il tweet, molte persone sui social media hanno iniziato a creare vari meme sulla recessione. Uno degli utenti è rimasto sorpreso e ha chiesto: “Non siamo in recessione in questo momento?”

Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti al nostro canale Telegram gratuito: clicca qui