Italia: aumentano ancora i casi di coronavirus

Il bilancio delle vittime in Italia è salito a 79 martedì, da un totale di 52 ufficiali lunedì.

0
coronavirus italia

L’Italia è il paese più colpito dal coronavirus al di fuori dell’Asia, superando l’Iran in termini di numero di decessi e infezioni da virus.

Il bilancio delle vittime in Italia è salito a 79 martedì, da un totale di 52 ufficiali lunedì. A partire da questa mattina, ci sono 2.502 casi di virus in Italia. I media italiani pubblicano aggiornamenti in anticipo rispetto al conteggio ufficiale giornaliero, che invece viene reso noto dalla protezione civile italiana ogni sera. Il numero di italiani affetti da coronavirus ha ormai superato il conteggio ufficiale delle infezioni dell’Iran. La Repubblica islamica ha 2.336 casi di virus e ha registrato 77 morti, anche se ci sono speculazioni sull’accuratezza del conteggio.

Lo scoppio del coronavirus è incentrato sulle regioni settentrionali: Lombardia (con 1.520 casi), Veneto (307 casi) ed Emilia-Romagna (420 casi). Ma si è diffuso in tutto il paese e ora solo una delle 20 regioni italiane, la Valle d’Aosta, deve ancora registrare un caso. Le autorità sanitarie italiane hanno detto ieri, che potrebbero istituire una nuova area di quarantena, una cosiddetta “zona rossa”, per cercare di contenere l’epidemia di coronavirus.

Angelo Borrelli, capo della protezione civile: “Nessuno di noi può essere sicuro della futura evoluzione della malattia. Questa è una settimana importante per capire cosa accadrà”. Una nuova area in quarantena potrebbe essere dichiarata intorno alla città di Bergamo, a nord-est di Milano, per cercare di arginare un forte aumento dei casi lì.

Il governo italiano ha già istituito zone rosse in Lombardia e Veneto, in cui ci sono 11 città messe in quarantena. La vita pubblica è gravemente colpita in quelle aree, così come nelle “zone gialle”, dove è consentita la libera circolazione, ma scuole, strutture sportive e molti bar e ristoranti sono chiusi.

Il Primo Ministro Giuseppe Conte, non ha escluso la chiusura di tutte le scuole del Paese e, secondo quanto riferito, sono state inviate raccomandazioni al ministero della salute italiano per tutti gli italiani.

La Cina sta ora segnalando casi che sono venuti dall’Italia. Il vicepresidente statunitense Mike Pence, ha dichiarato che gli USA stanno controllando tutti i viaggiatori in arrivo su voli diretti dall’Italia (così come dalla Corea del Sud). Wizz Air è stata l’ultima compagnia aerea a tagliare alcuni voli, principalmente verso l’Italia, dall’11 marzo.

Effetti economici

Ci sono aspettative diffuse che l’economia italiana entrerà in una recessione a causa dello scoppio. L’Italia, la terza economia della zona euro, avrebbe dovuto crescere solo dello scarso 0,5%. Sull’argomento, un docente di International Business, ha dichiarato che l’Italia potrebbe trascinare con sé anche altri paesi:

“L’economia italiana entrerà in recessione, probabilmente trascinando il resto dell’Europa. In particolare quei paesi le cui catene di approvvigionamento manifatturiere sono più collegate con l’Italia, come Germania, Francia, Austria e le nazioni dei Balcani. Questo impatto sarà avvertito in tutta Europa molto dopo che la crisi del coronavirus sarà annullata. In particolare in termini di crescita economica e investimenti di capitale”.

Leggi anche: Le principali banche centrali pronte ad agire in modo coordinato