I trader USA scommettono su un altro taglio tassi

Alte scommesse che la Fed possa ulteriormente ridurre i tassi di tre quarti di punto percentuale nella prossima riunione

0
USA trader

I trader stanno scommettendo che la Federal Reserve USA produrrà un’altra, maggiore riduzione dei costi di prestito nella riunione politica di metà marzo. Le preoccupazioni sulla diffusione dei nuovi dati del coronavirus, hanno superato i dati che mostrano il robusto dato sul lavoro degli Stati Uniti.

I casi della malattia respiratoria causata dal virus hanno superato quota 100.000 a livello globale, con un focolaio in atto negli Stati Uniti. I contratti a termine legati al tasso di prestito overnight della Fed riflettono un’alta percentuale di scommesse che la banca centrale americana possa ulteriormente ridurre i tassi di tre quarti di punto percentuale nella prossima riunione del 17-18 marzo. Oltre a un taglio di emergenza di tasso di mezzo punto percentuale, erogato all’inizio di questa settimana. Azione di politica monetaria effettuata per aiutare a proteggere l’economia USA dagli effetti dell’epidemia.

Parlando alla Bloomberg oggi, il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, ha affermato che ulteriori azioni da parte della banca centrale USA potrebbero venire “in qualsiasi momento” mentre monitora la situazione. “Tutto è sul tavolo”, ha detto Bullard. “Siamo disposti a fare di più”.

L’osservazione sembra mettere più che semplici riduzioni dei tassi sul tavolo per la Fed. Ma non è chiaro quanto possano essere efficaci altre misure.

Durante la crisi finanziaria del 2008 e le sue conseguenze, la Fed ha acquistato migliaia di miliardi di dollari di titoli del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca per ridurre i costi di prestito a lungo termine e far ripartire le imprese. Gli investitori che si gettano in attività considerate sicure a causa dell’incertezza sul danno economico che causerà l’epidemia di coronavirus, il rendimento sulla nota del Tesoro decennale di riferimento è già sceso a registrare minimi inferiori all’1%.

→ Consulta in tempo reale il rendimento del T-NOTE 10ANNIClicca qui