Federal Reserve: il Balance Sheet supera i $5trilioni

Il bilancio della banca centrale, è salito a $ 5,3 trilioni nella settimana appena conclusa.

0
federal reserve

Sebbene gli sforzi della Federal Reserve per mantenere i mercati liquidi e dare impulso all’economia stiano solo entrando a regime, il suo portafoglio di attività ha raggiunto livelli mai visti prima.

Il bilancio della banca centrale, costituito in gran parte da obbligazioni e altri beni che ha acquistato nel corso degli anni, è salito a $ 5,3 trilioni nella settimana appena conclusa. Questo è ben al di sopra del picco di $ 4,52 trilioni che ha raggiunto a metà maggio 2016, prima che la Fed iniziasse a rompere le obbligazioni che aveva acquisito durante e dopo la Grande Recessione. Quest’ultimo picco si è verificato in modo rapido, il risultato dell’espansione è iniziato a piccoli passi all’inizio di quest’anno e poi accelerato con la crescita della crisi del coronavirus.

→ Segui l’ANALISI FLASH di oggi, 29 Marzo 2020 alle ore 21.30: Clicca Qui

Proprio la scorsa settimana, l’aumento è stato del 12,4%, in parte in funzione della Fed che ha aggiunto $ 255 miliardi in titoli del Tesoro, più $ 19 miliardi in titoli garantiti da ipoteca. La Fed infatti è entrata in un altro ciclo di allentamento quantitativo. La più grande area di crescita, tuttavia, è rappresentata dagli swap in valuta. Sono passati da $ 25,2 miliardi a settimana a $ 206,1 miliardi negli ultimi rapporti. La Fed ha notevolmente ampliato i suoi scambi in valute con altre banche centrali. Includendo non solo i suoi partner tradizionali, ma molti altri in tutto il mondo. In una circostanza inusuale tra l’altro: un’enorme domanda di attività denominate in dollari.

Verso i $10 trilioni

Se le cose procedono come previsto, la Fed è appena agli inizi e secondo Mark Cabana, strategist presso Bank of America:

 “I programmi di QE illimitati e di liquidità di emergenza, dovrebbero vedere il bilancio della Federal Reserve raddoppiare nel 2020”.

Inizialmente la Fed aveva indicato che avrebbe aggiunto $ 700 miliardi al suo portafoglio obbligazionario: $500 miliardi in titoli del Tesoro e  $200 miliardi in titoli garantiti da ipoteca. Tuttavia, all’inizio di questa settimana è passata a un programma a tempo indeterminato in risposta al tumulto dei mercati finanziari. Wall Street ora prevede che il bilancio potrebbe raggiungere i 10 trilioni di dollari quest’anno. La Fed infatti ha confermato il proprio impegno per attenuare il colpo da coronavirus. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha dichiarato giovedì a “Today” della NBC che la banca centrale “continuerà in modo aggressivo e diretto” i suoi sforzi e non “esaurirà le munizioni”.

Ciò significa che il bilancio probabilmente raggiungerà circa i $7 trilioni entro giugno, in crescita di $ 2,5 trilioni dal suo picco precedente, secondo Citigroup. In definitiva, le previsioni di Wall Street sono sempre più alla ricerca di un bilancio da $10 trilioni. Il che significherebbe un’espansione di $ 4,5 trilioni, maggiore della crescita di $ 3,7 trilioni durante e dopo la crisi finanziaria.

I critici hanno preoccupazioni in merito all’inflazione, derivante da tutta quella liquidità extra nel sistema. In passato, non è stato un problema quando sono iniziati gli acquisti di asset alla fine del 2008.

Andrew Hollenhorst, economista di Citigroup:

“I mercati avranno imparato bene dall’esperienza del 2008 che questo aumento delle dimensioni del bilancio non è inflazionistico in alcun senso a breve termine. In effetti, il forte calo della domanda e dei prezzi per determinati servizi ed energia, implica una traiettoria significativamente più bassa sia per l’inflazione principale che per quella principale”.

L’espansione del bilancio crea riserve bancarie che la Fed accredita agli istituti in cambio dei titoli che acquista. L’attuale livello di riserve presso la Fed è di poco superiore ai $ 2 trilioni di dollari. Ben al di sopra dei $ 1,5 trilioni che la Fed affermava di avere come target di un livello salutare per soddisfare la domanda attuale.