Enel: quali indizi cogliere dall’andamento dei prezzi ?

Il titolo Enel ha perso circa il 6% in questa settimana di contrattazioni. Dai massimi del 27 maggio in area €5.82.

0

Il titolo Enel ha perso circa il 6% in quest’ultima settimana di contrattazioni. Dai massimi del 27 maggio in area €5.82, i prezzi hanno toccato il minimo intraday [oggi] in prossimità di €5.48, perdendo sommariamente la percentuale appena citata.

Va ricordato però, che la discesa delle ultime giornate si mantiene all’interno di una dinamica crescente di medio termine. Infatti, prendendo in considerazione gli ultimi 6 mesi di scambi, è ben individuabile il trend rialzista che si è formato a partire dai minimi di ottobre 2018. Gli operatori a mercato durante questo periodo, hanno creduto sempre più nella solidità dell’azienda, continuando ad acquistare le azioni. Risultato? Il movimento rialzista che ha fatto aggiornare i massimi storici alle quotazioni.

Enel ha comunicato i risultati del primo trimestre del 2019 (in data 8 maggio 2019): periodo chiuso con ricavi in aumento del 10,3% a 20,89 miliardi di euro.

Nel video allegato è possibile apprezzare l’individuazione di un livello statico interessante, sul quale ci possiamo concentrare ed attendere un eventuale test dei prezzi. L’eventuale tenuta del riferimento tracciato, potrebbe fornire ancora una volta segnali di forza del titolo, con possibili scenari futuri ancora rialzisti. Pericolo invece, su eventuali discese delle quotazioni – confermate al close daily e/o weekly – al di sotto di area €5.42, che avvierebbero a discese più profonde.

→ Consulta in tempo reale l’attuale quotazione del titolo ENELClicca qui