Commissione Europea: svelato il piano di stimolo

La Commissione Europea ha svelato il piano di stimolo tanto atteso nelle ultime settimane.

0
commissione europea

La Commissione Europea ha svelato un piano di stimolo senza precedenti per affrontare la peggiore recessione della memoria recente.

Il governo di Roma riceverà 82 miliardi di euro ($ 90 miliardi) in aiuti di emergenza e fino a 91 miliardi di euro in prestiti a basso interesse dal pacchetto che potrebbero valere fino a 750 miliardi di euro in totale. Il programma, che deve comunque ottenere il sostegno degli Stati membri, sarebbe finanziato dall’emissione congiunta di debito in un passo significativo verso una più stretta integrazione finanziaria. Questo secondo i dettagli della proposta pubblicata sul sito web della Commissione.

“Questo è il momento dell’Europa”, ha affermato il presidente della Commissione Ursula von der Leyen. “La nostra volontà di agire deve essere all’altezza delle sfide che tutti affrontiamo”.

L’Italia ha portato le obbligazioni periferiche europee in rialzo, con i rendimenti decennali in calo di ben nove punti base all’1,46%, il livello più basso in quasi due mesi. Le obbligazioni tedesche sono diminuite quando gli investitori hanno ridotto le scommesse su una potenziale rottura dell’UE. L’euro è salito dello 0,5% a $ 1,1031, il più alto dal 1 ° aprile.

Von der Leyen ha trascorso settimane cercando di trovare una risposta alla crisi che ha scosso le basi dell’Unione Europea. La sua sfida era quella di conquistare Stati membri scettici come i Paesi Bassi e l’Austria nel nord più ricco, generando abbastanza potenza di fuoco da girare all’Italia. Dove il crescente debito pubblico ha sollevato dubbi sul fatto che il paese sarà in grado di sostenere l’adesione all’euro o addirittura Stessa UE.

Potenza di fuoco fiscale

Del totale, 500 miliardi di euro dal pacchetto saranno distribuiti sotto forma di sovvenzioni agli Stati membri. 250 miliardi di euro potrebbero essere disponibili in prestiti. Per finanziare il pacchetto, l’UE prenderebbe in prestito fino a 750 miliardi di euro sui mercati finanziari.

La Spagna, che insieme all’Italia ha subito il peggio della pandemia, è in linea per 77 miliardi di euro di sovvenzioni e fino a 63 miliardi di euro di prestiti. La Grecia potrebbe ottenere 32 miliardi di euro in sovvenzioni e prestiti. La Francia potrebbe ottenere 39 miliardi di euro in sovvenzioni. Il debito verrà rimborsato congiuntamente in 30 anni a partire dal 2028.

La notizia ha offerto sollievo in Italia. Roma, tuttavia, vuole vedere quali sarebbero i criteri e in base a quali programmi tali fondi verrebbero assegnati, secondo due alti funzionari del governo. Il progetto atteso da tempo costituirà il punto centrale della risposta dell’UE al devastante impatto della pandemia da coronavirus. L’epidemia, che ha causato centinaia di migliaia di vite in tutto il mondo, ha colpito ogni economia europea.

Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti al nostro canale Telegram gratuito: clicca qui