Cigno nero all’orizzonte? Nuova crisi per i Mercati Finanziari ?

Tanta compiacenza ed ottimismo sui Mercati Finanziari con aggiornamenti costanti dei record storici. Ma é tutto oro quel che luccica?

0

Cigno nero all’orizzonte? Nuova crisi per i Mercati Finanziari ? Tanta compiacenza ed ottimismo sui Mercati Finanziari con aggiornamenti costanti dei record storici. Ma é tutto oro quel che luccica? In questo video proviamo a focalizzarci su alcuni aspetti interessanti.

Guarda anche: La metafora del trotto e dei mercati finanziari con Tony Cioli Puviani

Il termine è stato reso popolare da Nassim Nicholas Taleb, professore di finanza, scrittore ed ex commerciante di Wall Street. Taleb ha scritto dell’idea di un evento del cigno nero in un libro del 2007 prima degli eventi della crisi finanziaria del 2008. Taleb ha sostenuto che, poiché gli eventi di questo genere sono impossibili da prevedere a causa della loro estrema rarità, ma hanno conseguenze catastrofiche, è importante che le persone considerino sempre che un evento del cigno nero sia una possibilità. Qualunque esso sia. Alcuni credono che la diversificazione possa offrire una certa protezione quando si verifica un evento del cigno nero.

Taleb in seguito ha utilizzato la crisi finanziaria del 2008 e l’idea degli eventi “cigno nero” per sostenere che un sistema rotto può fallire. In realtà lo rafforza contro la catastrofe dei futuri eventi. Ha anche affermato che, al contrario, un sistema che è sostenuto e isolato dai rischi alla fine diventa più vulnerabile a perdite catastrofiche di fronte a eventi rari e imprevedibili.

Taleb descrive un cigno nero come un evento che:

  1. è così raro che anche la possibilità che possa verificarsi è sconosciuta;
  2. ha un impatto catastrofico quando si verifica;
  3. viene spiegato con il senno di poi come se fosse effettivamente prevedibile.

 

Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti al nostro canale Telegram gratuito: clicca qui