Brexit: i conservatori abbandonati dai finanziatori

I finanziatori britannici abbandonano i conservatori in favore del Brexit Party di Nigel Farage e di Boris Johnson.

0
il sostegno ai conservatori

I finanziatori britannici abbandonano i conservatori in favore del Brexit Party di Nigel Farage e di Boris Johnson.

I membri dei Tory di alto rango cospirano per spodestare finalmente Theresa May dal numero 10 di Downing Street. Il partito si trova di fronte ad una ribellione dei donatori che limiterà la propria capacità nella campagna per il prossimo voto parlamentare in UE. Partito quindi lasciato in una posizione difficile, in particolare se l’opposizione riesce nel suo obiettivo a favore delle elezioni generali.

I finanziatori della comunità imprenditoriale, che in passato sono stati una fonte significativa di finanziamento per i conservatori, stanno abbandonando il partito. Pare infatti che stiano donando quote ad entrambe le campagne per un secondo referendum sulla Brexit: il Brexit Party di Nigel Farage, che al momento guida i Tories nei Sondaggi elettorali e la campagna di leadership di Boris Johnson.

La carenza di fondi avrebbe lasciato i Tories con soli £ 1,5 milioni ($ 2 milioni) in banca.

La situazione è diventata così drammatica che l’amministratore delegato del partito, Mick Davis, è stato costretto ad attingere dalle “sue tasche”, per coprire parte dei costi del prossimo voto parlamentare dell’UE. Sembra infatti che abbia riferito ai parlamentari, che i sostenitori si sono rifiutati di donare a causa delle lotte intestine sulla Brexit. “C’è un sacco di soldi in giro, ma la maggior parte non è destinata ai conservatori. Il partito conservatore sta lottando, perché le persone non credono più alle promesse fatte dai politici.”

Il sostegno per un altro referendum arriva proprio quando i Labours hanno ripromesso di sostenere un secondo referendum, se non c’è una rassicurazione per nuove elezioni politiche. “I finanziatori hanno identificato altri veicoli per la loro particolare causa. Se sei un gestore di hedge fund ed un appassionato Brexiteer, dovrai fare una donazione alla campagna di Boris. Se sei un imprenditore che sostiene un secondo referendum, donerai a Right to Vote “.

La nuova campagna referendaria sostenuta dai Tories, “Right to Vote”, ha investito denaro in sondaggi, che mostrano un sostegno schiacciante per un altro referendum.

Le parole dei principali esponenti 

Il CEO di Right to Vote – Mark Holdsworth – ha dichiarato che il pubblico è stanco di sentirsi dire “mezze verità” da politici che finora non sono riusciti a mantenere la promessa del referendum sulla Brexit. “Right to Vote è stato costituito a gennaio da un gruppo di parlamentari del centro-destra che intendono stabilire una via chiara per il Paese”.

“Allora come adesso, il pubblico è stanco dei politici di tutte le parti che dicono le mezze verità. In alcuni casi, anche palesi falsità sulla Brexit. Abbiamo fatto una campagna negli ultimi tre mesi per chiedere un’ultima parola sulla Brexit.”

“Da quando ci siamo formati, il nostro gruppo ora è cross-party, dopo che Heidi Allen, Sarah Wollaston e Anna Soubry hanno lasciato il partito conservatore per unirsi a Change UK – ma ciò che unisce tutti è il loro e il nostro desiderio di offrire al pubblico un finale di ‘sulla Brexit. “

Un donatore che ha recentemente abbandonato i conservatori, ha detto che è “ancora un conservatore”. Non vuole più donare adesso, perché la posizione pro-dura Brexit del partito è “anti-business”, ha detto.

Un donatore della campagna, il presidente del City Pub Group Clive Watson, che gestisce 44 siti in Inghilterra e Galles, ha dichiarato di aver donato £ 35.000 a titolo personale, avendo precedentemente donato £ 25.000 al partito conservatore attraverso la sua attività. “Sono ancora un membro del partito conservatore, ma non vorrei donare al momento perché penso che la loro posizione europea sia anti-business”.

Mercati

Il principale strumento finanziario che misura il termometro del sentiment sulla Brexit, rimane il cambio valutario GBP/USD. Se vuoi monitorare in tempo reale le sue quotazioni, clicca qui.