Bitcoin: in forte rialzo mentre cresce la tensione tra USA e Iran

Bitcoin è all'altezza della sua reputazione di "oro digitale". Bitcoin sta recuperando, evidenziando il suo ruolo di bene rifugio.

0
bitcoin

Bitcoin è all’altezza della sua reputazione di “oro digitale”. Bitcoin sta recuperando, evidenziando il suo ruolo di bene rifugio, poiché le tensioni militari e la prospettiva di un aumento della violenza in Medio Oriente.

La valuta digitale ha registrato un balzo del 15% circa dai bottom di giovedì scorso. Prezzi al momento scambiati a $7,850. Negli ultimi anni, Bitcoin e altre criptovalute hanno sepsso iniziato a recuperare terreno, quando sono emersi rischi geopolitici. Le attività più tradizionali come l’oro e il debito del Tesoro degli Stati Uniti, hanno guadagnato terreno dall’assassinio del comandante militare iraniano Qassem Soleimani da parte degli Stati Uniti.

Nigel Green, amministratore delegato e fondatore della società di consulenza finanziaria deVere Group.

“Abbiamo visto aumenti dei prezzi del Bitcoin in precedenza durante i periodi di forti tensioni geopolitiche. Il Bitcoin è all’altezza della sua reputazione di” oro digitale “.

Dopo aver navigato intorno ai $ 4.000 per la prima parte del 2019, il Bitcoin è salito oltre $ 11.000 ad agosto. Proprio quando la Cina ha svalutato lo yuan nel tentativo di rispondere ai dazi statunitensi. La criptovaluta aveva già avuto un’impennata, durante i periodi di tensione in Medio Oriente. La volatilità è aumentata nel 2017, quando il governo dell’Arabia Saudita ha arrestato numerosi membri della famiglia reale presso l’hotel Riyad Ritz-Carlton, in quello che era stato definito “una repressione contro la corruzione”.

→ Consulta in tempo reale l’attuale quotazione della cripto moneta BITCOINClicca Qui

In questo momento, la decisione del presidente Donald Trump di uccidere Soleimani ha posto “incertezza sulla previsione delle politiche di Washington”, ha dichiarato Thomas Block, analista delle politiche di Washington.

“Tradizionalmente un presidente che combatte contro un nemico straniero, vedrebbe la nazione ed il Congresso unirsi alle loro spalle. Ma questi sono tempi senza precedenti, con una crisi e l’impeachment  che si presentano contemporaneamente di fronte al Congresso”.

Nonostante l’incertezza, è difficile sapere per quanto tempo durerà l’aumento indotto dalla crisi al Bitcoin.

I guadagni del Bitcoin potrebbero avere a fiato corto nei prossimi giorni, poiché i volumi potrebbero scendere ai livelli più bassi da aprile. Quando cioè i prezzi erano a malapena al livello di $4.000. Se il Bitcoin non supererà il livello di $ 8.000 questa settimana, potremmo vedere di nuovo venditori di criptovalute tornare in modo aggressivo.