Bayer: azioni in rally, dopo il sostegno del fondo Elliott

Le azioni della Bayer sono in forte rialzo questa mattina, dopo che il gruppo chimico ha rafforzato i piani per affrontare cause multimiliardarie legate al glifosato.

0
bayer Logo

Le azioni Bayer sono in forte rialzo questa mattina. Il gruppo chimico ha rafforzato i piani per affrontare cause multimiliardarie legate al glifosato. La mossa è stata accolta favorevolmente dall’azionista Elliott, che ha rivelato una partecipazione considerevole nella società.

Le azioni della società tedesca, che hanno perso più di un quinto del loro valore da marzo, sono in aumento di circa l’8%. Si attestano ad oltre €60/azione, il loro valore più alto delle ultime sette settimane.

→ Consulta in tempo reale l’attuale quotazione del titolo BAYERClicca qui

Bayer ha dichiarato che ha assunto un avvocato esterno per sostenere il consiglio di sorveglianza. Ed ha istituito un comitato per risolvere il problema del contenimento del glifosato. Le azioni della compagnia sono state sotto pressione dopo l’acquisizione da $ 63 miliardi di Monsanto. La stessa, ha portato con sé enormi problemi legali. Più di 13.400 querelanti hanno la compagnia di causare il cancro, un’affermazione che Bayer contesta.

Un analista di un gruppo bancario tedesco, ha dichiarato che le decisioni di Bayer sono un’indicazione che potrebbe aver cambiato la sua strategia nei casi con il glifosato e che le probabilità di ulteriori azioni legali sono aumentate. Alcune case d’affari hanno mantenuto la valutazione “buy” sul titolo.

Elliott Associates

Ha accolto favorevolmente i passi di Bayer. Ha rivelato per la prima volta la sua partecipazione in azioni Bayer per un valore di 1,1 miliardi di euro. Elliott ha anche detto che le recenti mosse, hanno contribuito a risolvere l’incertezza legata alla questione del glifosato e portare ad insediamenti con costi finanziari limitati.

“Elliott ritiene che il prezzo delle azioni di Bayer oggi non riflette il valore sottostante significativo delle sue attività costitutive, o la potenziale opportunità di realizzazione del valore che superi i 30 miliardi di euro”.

Infine, è doveroso ricordare che anche alcuni principali azionisti hanno criticato Bayer per la gestione del problema del glifosato. Hanno portaro ad un voto di disapprovazione del suo top management, in occasione dell’assemblea generale annuale tenutasi lo scorso aprile.