Australia: vince Scott Morrison ! Aussie in ripresa ?

Scott Morrison, il nuovo primo ministro australiano saluta con la moglie Jenny Morrison e le loro figlie Abigail e Lily.

0
scott morrison PM

Scott Morrison, il nuovo primo ministro australiano saluta con la moglie Jenny Morrison e le loro figlie Abigail e Lily. Festa sul palco durante l’evento serale del partito della coalizione Liberal-National a Sydney, in Australia.

Nonostante fosse dato per sconfitto nella maggior parte dei sondaggi d’opinione, il primo ministro Scott Morrison ha condotto un implacabile attacco all’agenda progressista del Partito laburista. Ha orientato le sue proposte verso interventi sui cambiamenti climatici ed abolizione di vantaggi fiscali dei ricchi australiani. Allo stesso tempo, ha documentato la sua gestione economica, con tagli fiscali generalizzati ed il ritorno ad un avanzo di bilancio.

Le proposte fiscali dei Labour erano fuori dal tavolo ed hanno dato un po’ di sollievo al mercato immobiliare. Dato che il governo in carica è visto come un gestore economico più forte. Adesso si prospetta un sentiment aziendale migliore, secondo Andrew Ticehurst, stratega alla Nomura Holdings Inc. È un risultato positivo per il mercato azionario e il dollaro australiano probabilmente rimbalzerà. “Con un risultato elettorale a sorpresa nel fine settimana, abbiamo immediatamente messo a punto la nostra operatività sul dollaro australiano e prevediamo un rialzo dei tassi a breve termine”, ha detto Ticehurst. La posizione corta è stata aperta a 69,55 centesimi il 14 maggio, ha detto.

Aussie a salire dal livello più basso da gennaio dopo lo shock

Previsto un dollaro australiano in ripresa contro il biglietto verde dopo che il governo di centro-destra della nazione è salito al potere in una vittoria elettorale a sorpresa nel fine settimana. I trader di opzioni sono più ribassisti sul dollaro australiano di qualsiasi altra valuta del G-10, poiché l’asset sensibile al rischio soffre dell’incremento improvviso delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti e di un’economia in rallentamento. Gli investitori stanno valutando con un 70% di possibilità che la Reserve Bank of Australia tagli i tassi di interesse a giugno. L’australiano è affondato a 68,68 centesimi la settimana scorsa, a fronte di un aumento del tasso di disoccupazione in aprile e le speranze precipitanti della Cina che il commercio sarebbe finito presto. È il livello più basso da gennaio.

Il discorso del Governatore della Reserve Bank Philip Lowe martedì sarà importante. Cruciale per la direzione a breve termine del dollaro australiano e dei tassi. In precedenza, Lowe ha lasciato molti punti interrogativi nel fornire indicazioni di politica monetaria.

→ Consulta in tempo reale l’attuale quotazione del cambio Aud/UsdClicca Qui