Australia: si unisce al “rally” delle obbligazioni globali

Le preoccupazioni sull'impatto finanziario e umano del virus stanno attanagliando gli investitori di tutto il mondo.

0
australia

I Trader obbligazionari in Australia, sono stati accolti dal più grande rally in oltre tre anni  dopo il lungo weekend. I rendimenti delle obbligazioni australiane a 10 anni scendono nuovamente vicino ai minimi storici.

Il rendimento a 10 anni è affondato di 14 punti base allo 0,95%. In quanto, le obbligazioni hanno recuperato terreno rispetto all’ondata di indebitamento globale di ieri, sulla crescente preoccupazione per il coronavirus.

Il rendimento ora è appena sopra un minimo record dello 0,85% fissato ad ottobre.

Le preoccupazioni sull’impatto finanziario e umano del virus stanno attanagliando gli investitori di tutto il mondo, con il bilancio delle vittime dell’infezione in Cina che sale ad almeno 100. La Commonwealth Bank of Australia prevede che il rendimento australiano raggiungerà nuovamente il record nei prossimi mesi.

australian bond 10y
Un responsabile delle obbligazioni e dei tassi della CBA a Sydney:

“Si teme che il coronavirus abbia un impatto significativo sui numeri del turismo per l’Australia. Oltre all’impatto dei recenti incendi. I rendimenti stanno reagendo alla minaccia di un rallentamento del commercio e dei viaggi globali, ma anche al modo in cui questo si è manifestato.”

→ Consulta il rendimento del Titolo di Stato Australiano a 10 AnniClicca Qui

Il rendimento del Tesoro a 10 anni è sceso di otto punti base a un minimo da oltre tre mesi. Non è la prima volta che le obbligazioni australiane vengono prese di mira a causa di preoccupazioni per un’epidemia. Il rendimento a 10 anni era scivolato di oltre 40 punti base tra la metà di novembre 2002 e l’inizio di marzo 2003 a causa dell’epidemia di sindrome respiratoria acuta grave – SARS – prima di mettere in scena un netto rimbalzo.

Leggi anche: Il rendimento del T-Note a 10 anni scende al minimo degli ultimi mesi